Sarà cino-australiana l’influenza che avrà il picco a dicembre

Per gli anziani consigliabile il vaccino.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Mai come nel mese di ottobre, ricordano alcuni medici, ci sono state tante richieste per farmaci contro la tosse, il raffreddore, la febbre: colpa non di un’epidemia di influenza ma delle condizioni climatiche con repentini cambi di temperatura.

L’influenza, quella vera, arriverà invece a fine novembre e come vuole la tradizione avrà una sua origine, un suo nido: quest’anno, considerato che le sedi sembrano scelte come i Giochi Olimpici, tocca all’Asia ma anche all’Australia il copyright di un’influenza che costringerà a letto milioni di italiani.

Come ogni anno arrivano i consigli rivolti soprattutto agli anziani: meglio vaccinarsi per evitare poi complicazioni anche gravi. E poi il consiglio della nonna, sempre attuale: quando si è colpiti da un’influenza non aver fretta di uscire di casa, magari aiutandosi con quelle medicine miracolose che in un’ora ti fanno tornare in piena forma.

Restare al caldo e a casa è la miglior terapia per riprendersi al più presto.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci