Pendolari senza pace, guasto un elettronico a Finale. Circolazione Bloccata

Ennesima giornata nera per le ferrovie

  • Guglielmo Olivero
  • 1 min e 20 sec (248 parole)
  • Attualità
  • treni
Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Sono le 18,10 ma sul binario 5 della stazione di Savona è ancora fermo il treno proveniente da Torino che doveva partire alle 16,55. E tutti gli altri treni che seguono, compreso l’Intercity proveniente da Milano, sono in coda, costretti a sistemarsi sui vari binari. I viaggiatori non comprendono il motivo di questa sosta, oggi non piove ed il cielo è sereno. Cosa è accaduto? Qualcuno pensa sia successa una disgrazia, ma presto, grazie a qualche controllore che prende di petto il suo lavoro, si viene a sapere che c’è un’interruzione sulla linea elettrica che ha bloccato ogni convoglio da Finale a Savona. Qualche viaggiatore, estenuato da una settimana di disagi, inizia ad invocare contro la Ferrovia: è stata davvero una settimana difficile. Il treno 10112 parte alle 18,20 quando al controllore viene comunicata via libera: poi, una volta a bordo, una sgradita notizia per chi deve andare a Ventimiglia. Il treno sarà limitato ad Arma, poi cambio di convoglio: "Un provvedimento necessario-spiega il controllore ai viaggiatori- perché questo treno potrà tornare indietro e ripartire puntuale per Torino". Qualcuno protesta, altri sono ormai abituati a giornate come queste: "Ormai passo più tempo in treno che al lavoro-sorride amaro Luca, impiegato a Savona-ma non vale neppure la pena protestare. Ingoiamo ogni giorno bocconi amarissimi. Il treno arriva ad Albenga alle 19,30, gli altri, con ritardo tra 30 minuti ed un’ora, seguono a ruota. La giornata è terminata. Domani si riparte, quando e a che ora rimane sempre un mistero"

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci