"Paradigma": la grande Opera Rock di YEPP Albenga

Potrete assistere allo show dal vivo il 20 dicembre accanto all'ex Astor

Ferrari Innovations

Stiamo vivendo un’epoca storicamente difficile, colma di grandi incertezze. Paura diffusa, crisi economica, chiusura delle frontiere e nascita di potenziali nazionalismi. I giovani percepiscono tutto questo e, forse per esorcizzare questo disagio, un’associazione di ragazzi attivi sul territorio ingauno, lo YEPP (nel corso dell’intervista scopriremo chi sono e che cosa fanno) ha realizzato un ottimo concept-album musicale, intitolato “Paradigma”, nel quale si racconta una storia, che potremmo definire “di fantascienza ma non troppo”, nella quale sono racchiuse molte di queste paure. Un concept-album altro non è che un disco nel quale tutte le canzoni seguono un tema comune. In “Paradigma” si racconta la nascita e la caduta di una ipotetica dittatura. A dar vita a questo lavoro così complesso sono numerosi gruppi e solisti presenti in provincia di Savona, caratterizzati tutti da stili molto diversi tra loro ma perfettamente amalgamati e coordinati tra loro dallo staff di YEPP. Ne nasce un’opera tra rock, pop, rap e dance, ricca di sfumature interessanti. Scopriamone di più con questa intervista rilasciataci dai coordinatori del progetto.

Tra le immagini allegate potete vedere la copertina del CD e alcune fasi di organizzazione e registrazione dell'intero lavoro.

La prima cosa che mi ha impressionato molto nell’ascolto di “Paradigma”, la vostra opera pop/rock, è la trama della vicenda, che sembra riassumere molte paure dell’epoca nella quale stiamo vivendo. Da chi è stata pensata la storia e in che modo è stata sviluppata?

La storia è il frutto di tutti gli artisti che fanno parte del progetto, in particolare è stato enucleato un tema, la duplicità, da cui siamo partiti per raccontare una storia inedita unendo elementi provenienti dalle idee di tutti. Ogni artista ha poi creato i propri inediti in modo da raccontare più approfonditamente una determinata parte della stessa. Cosicché tutte le tracce si incastrassero una con le altre, dando vita ad una vera e propria narrazione.

Nonostante stili e generi così diversi, attraverso i contributi dei vari artisti si coglie un’ottima omogeneità di fondo. Presentiamo le varie bands coinvolte.

I 17zero31 sono un gruppo che si esibisce con cover pop/punk rap italiane e inglesi e recentemente ha iniziato il progetto di creare inediti. Durante il festival metteranno in scena i loro primi due brani originali dal titolo “Capitale” e “De bello Humano”. Nato nel 2014 il gruppo è composto da: Antonio Tony Capezio, voce e basso elettrico, Giulio Arnaldi, voce, Matteo Isnardi, voce e chitarra elettrica, Edoardo Minnella, voce e chitarra elettrica e Nicoló Nini Silvestri, batteria. Cover nota del gruppo é “Voglio vederti danzare” con il quale hanno vinto il primo premio nel contest San Giorgio Giovani. Nel futuro più vicino pubblicheranno il loro primo album.

I We Fly sono un gruppo di adolescenti che si esibisce sia con cover pop/rock straniere e italiane sia con pezzi composti interamente da loro. I componenti sono: Alessandra Moscato, voce e chitarra elettrica autrice dei testi, Matteo De Furia, voce e batteria principale compositore, Matteo Zaccarello, voce e tastiere e Cristal Sorgi, basso elettrico. Suonano insieme da 3 anni e hanno già autoprodotto il loro primo album dal titolo “Crescere”, con il quale grazie al brano “La forza” hanno ottenuto un contratto discografico con l'etichetta bolognese San Luca Sound. Attualmente sono usciti con un loro singolo dal titolo “Chiara”, che sta girando su diverse radio italiane. Nella primavera 2016 uscirà il loro secondo album.

El V, nome d’arte di Lorenzo Verri, classe ‘96, un pazzo simpatico orgoglioso ragazzo narcisista e rapper emergente che si destreggia nel portare il rap con tematiche horror; principalmente inizia a scrivere nel 2010, ma solo nel 2014 inizia a produrre. Lo ritroviamo all'interno dell'album “The Mix and The Tape” grazie alla vittoria in una gara offerta dalla Produzioni Estreme. Non ha ancora collaborato con altri artisti per il momento.

I Keeper of time sono una symphonic metal band fondata dal chitarrista Matteo ed il tastierista Enrico che insieme al chitarrista Edoardo, il bassista Fulvio, la cantante Sara ed il batterista Giorgio nel 2014 trovano una stabile formazione. Si sono imposti al concorso “Up ‘n’ Coming” dello YEPP di Loano, la Fortezza della Musica di Savona e hanno raggiunto il 2° posto regionale all'Emergenza Festival. Il loro stile fonde sonorità classiche con quelle dell'Heavy Metal.

I Missing ink sono nati nel 2013 con il nome di “No more Madness”. Dopo la ricerca di un equilibrio e di una stabilità nella line up della band Diego, Elia, Massi, Federico e Gloria hanno rispolverato alcune delle cover che eseguivano nei precedenti progetti e, parallelamente, hanno cominciato produzione di inediti, il primo dei quali, “Duality”, è confluito nel concept album.

A-Power si chiama, in realtà, Amedeo D’Addesa, ha 20 anni e vive ad Albenga ed è un dj producer hardstyle. Ha cominciato ad appassionarsi alla musica nel 2010 con la scoperta di programmi virtuali per mixare e produrre musica.

Gli Incanto sono il gruppo vocale nato in senso allo YEPP di Albenga con la supervisione di Patrizia Borlotti. Lo YEPP, nel dare l’opportunità ai giovani di fare cose non convenzionali, ha voluto creare un gruppo di corso di canto diverso dagli altri con la finalità di creare un coro e delle canzoni inedite.

Gli Mp-Trash sono un gruppo formato in maggioranza da ragazzi già presenti nel gruppo di supporto. Hanno voluto sperimentare per questo concept album, creando non una ma ben due inediti. Si definiscono un gruppo che è nato e morirà con l’uscita del concept album, ma speriamo possano ancora collaborare insieme.

Anche se si tratta di un progetto complesso, so che esiste la volontà di portarlo dal vivo. Dove e quando il pubblico potrà assistere allo show?

Al festival “Contagi”, il contenitore di tutti i risultati ottenuti dalle attività svolte durante l'anno. L'evento, con musica, teatro e videoproiezioni, si terrà domenica 20 dicembre in piazza Corridoni e nel Centro Giovani (ex cinema Astor) a partire dalle 16:00. Il concept album sarà messo in scena alle 20:30. Le band e gli artisti che hanno partecipato si esibiranno anche durante la giornata.

E naturalmente, parliamo anche del CD: chi fosse interessato dove può reperirlo?

Il CD sarà presto disponibile e in vendita presso i locali del Centro Giovani e durante i nostri prossimi eventi, restate sintonizzati sulla pagina facebook di YEPP Albenga per saperne di più!

Visto che questo progetto nasce presso l’associazione Yepp, presentiamola: dove e come opera, in quali settori e quali sono le sedi principali?

YEPP Albenga si sta costituendo nella forma di associazione di promozione sociale che ha come obiettivo quello di creare opportunità per i giovani, ma prima di questo, era già un gruppo informale che operava con i giovani del territorio in stretta collaborazione con l’associazione YEPP Italia e con il comune di Albenga. Il metodo con cui YEPP opera è sintetizzato nel suo acronimo: giovani che, facendo rete con altre associazioni presenti su un territorio specifico, creano progetti innovativi, insieme a coach e responsabili da cui traggono nuove competenze (Youth=giovani Empowerment=passaggio di competenze Partnership=fare rete Programme=progetto).

Dopo tanti anni di attesa, questo aprile 2015 abbiamo inaugurato la nostra sede principale, il Centro Giovani in Piazza Corridoni (ex Cinema Astor) nella quale si svolgono tutte le attività principali, i corsi e le riunioni di GS.

YEPP è presente in varie regioni Italiane, tra cui Liguria, Piemonte, Calabria, ecc. ed in numerosi stati Europei, tra cui Finlandia, Irlanda e Slovacchia. Questo dà ai giovani che fanno parte di questo network l’opportunità di viaggiare molto a costo zero, grazie ai finanziamenti “Erasmus +”, per conoscere da vicino le attività degli altri siti YEPP.

Concludiamo annunciando i progetti futuri di Yepp Albenga.

YEPP Albenga ogni anno progetta un piano operativo con azioni stabilite dai giovani… Il nostro futuro è imperscrutabile! Il GS (gruppo di supporto) in cui si pianificheranno le attività è, però, aperto a tutti e ne daremo comunicazione su facebook. Speriamo che vengano numerosissimi nuovi elementi carichi di idee e di voglia di fare!

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci