Niente numero chiuso nelle spiagge libere di Alassio e Laigueglia

La Prefettura ha respinto il ricorso. Viola la legge della nostra Costituzione

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

L’appello dei sindaci di Alassio e Laigueglia per il numero chiuso nelle spiagge libere non è andato a buon fine. Nella riunione che si è tenuta, e conclusa da poco, in Prefettura è stato respinto il ricorso dei due primi cittadini, anche se non mancheranno alcune ordinanze che permetteranno un maggior decoro delle strutture. Così si potranno prendere provvedimenti su borse frigo ed ombrelloni ad esempio che molti turisti portano con loro, ma nulla di più. E del resto, come hanno sottolineato molti osservatori, come si può effettuare un numero chiuso su una spiaggia libera senza incorrere in qualche provvedimento che vìoli le leggi della nostra Costituzione.

Dunque una decisione che può essere presa con favore dai tanti turisti, la maggioranza proveniente da Piemonte e Lombardia che, non potendo permettersi una spiaggia privata, usufruiscono, come in tutti i Paesi Europei, di quella pubblica, ovviamente osservando le leggi del decoro e della sicurezza-

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci