Milano saluta l'Expò

Il presidente Mattarella "abbiamo conquistato il mondo"

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

LA CERIMONIA DI CHIUSURA - All'Open Air Theatre di Expo Milano 2015 c'è stata la cerimonia di chiusura della manifestazione. Presente il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia e presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.Diversi i ministri del governo Renzi. La più fotografata è stata Maria Elena Boschi. Presenti anche Maurizio Martina e Roberta Pinotti, il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e il cardinale Angelo Scola. Molta curiosità per il commissario unico Giuseppe Sala, per il prefetto Francesco Paolo Tronca, appena nominato commissario a Roma. Fra gli ultimi è arrivato il critico Vittorio Sgarbi che ha curato diverse iniziative per Expo.

MATTARELLA: ABBIAMO CONQUISTATO IL MONDO - "La giornata di oggi non è un addio ma un passaggio. È l'inizio di un nuovo impegno civico", così Sergio Mattarella alla cerimonia di chiusura di Expo 2015. Del resto, i risultati vanno oltre i 21 milioni di visitatori registrati. L'expo 2015 quindi come un ponte verso il futuro. Mattarella ha poi strappato applausi ai presenti: "Abbiamo conquistato il mondo". Con la creatività, l'accoglienza e l'organizzazione "lo abbiamo conquistato con la prova di civiltà che siamo stati capaci di esprimere".

Il Capo dello Stato ha sottolineato poi alcuni meriti di Expo, uno su tutti l'aver cercato di definire il cibo e l'alimentazione come lingua comune dei popoli.

Mattarella sottolinea la necessità di combattere con "determinazione" la fame nel Mondo che colpisce ancora 800 milioni di esseri umani. Il cambiamento, per realizzarsi, deve avere protagonisti i popoli, i corpi sociali, le persone: non ci sarà un umanesimo imposto dall'alto. Dobbiamo conquistarlo, praticarlo, diffonderlo. Il grande interesse suscitato da Expo ha questo segno di riscatto globale. "Passeggiando per il Decumano, visitando i padiglioni, assaggiando qualità di cibo a volte sconosciute milioni di persone hanno avuto la piacevole sensazione di abbracciare il mondo intero, di entrare in contatto per qualche ora con luoghi, panorami, gusti, esperienze del pianeta, altrimenti irraggiungibili. Proprio questa conoscenza ci ha fatto comprendere un modo nuovo per riavvicinarci al cibo come strumento di vita e per considerarlo un bene comune. La fame e la malnutrizione che, nonostante i progressi compiuti negli ultimi anni, ancora colpisce 800 milioni di esseri umani - aggiunge - va combattuta con determinazione".

Alla fine il capo dello Stato ha pronunciato la formula di rito: "Dichiaro ufficialmente chiusa l'Expo Milano 2015". Il testimone passa a Astana 2017.

video di Erino Gualberto

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci