Lunedi alle 9 incontro tra Tomatis e i cittadini di Regione Antoniano

Tensione per l'arrivo di una decina di profughi

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

E’previsto lunedì mattina alle 9 l’incontro tra il vice sindaco Riccardo Tomatis e i residenti albenganesi di Regione Antoniano, per chiarire la situazione sull’arrivo di una decina di profughi (si tratterebbe di donne e bambini) che sarebbero ospitati in una struttura privata.

Afferma il vice-sindaco: "L’amministrazione comunale vuole confrontarsi con l’opinione pubblica, dopo aver avuto ovviamente assicurazioni dalla Prefettura sull’età dei profughi. Sappiamo che la situazione è difficile e che la città sta vivendo momenti di tensione, ma cercheremo di risolvere il tutto nel miglior modo possibile"

Il sindaco Giorgio Cangiano "Questa mattina ho telefonato in Prefettura aprendo un dialogo per ottenere informazioni e dettagli di questi possibili arrivi che non sono ancora stati definiti, tantomeno non vi è nessuna comunicazione ufficiale in merito all’immobile che li accoglierà".

In mattinata, attraverso un tam tam sui social, alcuni residenti albenganesi si sono ritrovati in Regione Antoniano, per discutere della gestione sicurezza, in merito al possibile arrivo dei profughi in zona. All'incontro, che ha raggiunto anche toni piuttosto accesi, hanno partecipato: il consigliere di maggioranza Maurizio Arnaldi e quello di minoranza di Forza Italia Eraldo Ciangherotti, insieme con la collega della Lega Nord Cristina Porro ed un rappresentante della cooperativa “Il Faggio” di Savona. cui è stata affidata l’accoglienza dei richiedenti asilo, costretto ad allomntanarsi a causa delle forti tensioni con i presenti.

Sale dunque la preoccupazione in una città che si trova a dover fronteggiare costanti problematiche legate all'ordine pubblico e alla presenza di tanti clandestini, che transitano sul territorio. Una sfida, secondo Ciangherotti, ingaggiata inutilmente dal Prefetto, deputato al coordinamento dei profughi, ai danni di Albenga, che ha già ripetutamente ed in vano chiesto un rafforzamento delle forze dell'ordine e che invece deve fare i conti con una nuova ondata di arrivi, proprio nel cuore dell'estate.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci