L’ordinanza sui cani fa discutere Savona e il popolo dei Social

Tutti dicono la loro a dimostrazione dell'interesse del tema

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Se qualcuno avesse ancora dei dubbi che i servizi dedicati agli animali, specialmente cani e gatti, non stiano nella top oggi si arrenderà. Prendete Facebook ed altri Social ed oggi l’argomento che stacca, e di molte lunghezze, tutti gli altri è quello relativo all’ordinanza del consiglio comunale di Savona che vieta ai cani di sporcare nelle vie principali del centro.

Si sono scatenati commenti pro e contro, discussioni vivacissime, interpellanze di partiti, comunicati di negozianti e via dicendo. Se dovessimo riassumere il tutto non basterebbero una quarantina di articoli. Di certo l’iniziativa di tanti proprietari di cani di boicottare le vie del centro viene presa con preoccupazione dai negozianti che sono stati tra coloro che hanno spinto per questa norma. Davanti alla protesta di tanti naviganti di Facebook che minacciano di non frequentare più queste zone, qualcuno inizia a farsi delle domande sulle ripercussioni economiche. Altri sottolineano invece che sarebbe opportuno dedicare più tempo alla pulizia delle città con macchinari appositi ed altri ancora postano foto nelle quali si vedono zone dove il degrado non è proprio colpa dei pelosetti. E così la decisione di estendere il divieto ai cani di sporcare nei marciapiedi e portarle sulle strade non piace a molti anche perché non è così facile poterla mettere in pratica. Dunque nelle prossime ore è lecito attendersi qualche colpo di scena per evitare che le feste natalizie siano dominate da un tema che fa così dividere e che di certo non è in armonia con queste giornate.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci