L'Inter Club di Albenga dona prezioso assegno all'A.N.F.F.A.S.

Quando i tifosi sostengono progetti solidali oltre la loro squadra del cuore

Ferrari Innovations

Albenga. L'inter Club ingauno si fa portavoce, come ogni anno, di una stimabile iniziativa solidale che vede l'associazione albenganese, guidata dal presidente Roberto Strazzi, raccogliere ingenti somme per poi devolverle in beneficenza. Nata da un'idea del tifoso interista Piero Massimiliani, scomparso alcuni anni fa, i tesserati hanno continuato nell' impegno di solidarietà sociale, orgogliosi e soddisfatti del contributo che ogni anno riescono a dare. Questa volta i tifosi hanno deciso di sostenere il progetto Orto Sociale dell'Anfass di Albenga e, alla presenza del Sindaco Giorgio Cangiano, dell'assessore alle politiche sociali Simona Vespo, del vice sindaco Riccardo Tomatis, dell' assessore al bilancio Paola Allaria, dell'assessore alle attività produttive Alessandro Andreis, ma anche dei rappresentanti di Inter Club, del direttivo del Club e del presidente Strazzi hanno consegnato l'assegno di ben 1000 euro alla Onlus ingauna.
Il 4 dicembre infatti grazie alla generosità dalla Signora Bruzzone vedova dell’avvocato Fiori e delle sue figlie, è stato concesso in comodato d'uso un terreno alla consulta per i diritti dei disabili e all’Anfass. Il presidente dell'Inter club Roberto Strazzi ha ritenuto altamente nobile e meritevole questa iniziativa ed ha premiato un gesto di grande solidarietà umana.

"Siamo felici di questa donazione e della scelta di dedicare la cifra raccolta durante l'apericena del 10 dicembre e il ricavato del tesseramento 2015/2016 la somma è arrivata a ben 1.000 euro che sono stati devoluti a questo progetto. La somma che riceviamo oggi è importante e desideriamo ringraziare dell’assegno e per il gesto di grande solidarietà l’Inter Club", afferma Simona Vespo che ha creduto e portato avanti con determinazione l’iniziativa.

Non possiamo far altro che stimare questa bella iniziativa che vede il calcio scendere in campo anche per i meno fortunati.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci