L’identità savonese di Federica Brignone che trionfa in Austria

Seconda vittoria stagionale in Coppa del Mondo.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Federica Brignone sale, per la seconda volta in una decina di giorni, sul gradino più alto del podio. Dopo il trionfo nel gigante di Leinz oggi è arrivata la vittoria, sempre in territorio austriaco, nel Super G di Bad KleinKirchhein. La campionessa azzurra ha dominato la gara, sciando in maniera impeccabile e lasciando la piazza d’onore a Lara Gut. Un risultato che fa sognare in vista delle Olimpiadi coreane che inizieranno tra meno di un mese.

A tifare per Federica ci sono poi tanti savonesi perché in fondo l’affascinante campionessa ha trascorso parte della sua infanzia ad Albisola. È stata lei stessa, prima di partire per la nuova stagione, ha ricordarci suoi trascorsi: «Ad Albisola e a Savona ho tante amicizie legate alla mia infanzia. Mio padre è originario di questa zona e soltanto dopo aver conosciuto mia madre (Nina Quario, grande campionessa anni ‘80 n.d.r.) ha abbandonato la sua terra».

Dopo la vittoria odierna adesso l’attesa è per le gare olimpiche, tutte di notte: «Spero che i miei tifosi - conclude la campionessa - sacrifichino qualche minuto di sonno. Si, perché una medaglia olimpica, nella nostra disciplina, ce la giochiamo al massimo in mezz’ora».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci