L’estate delle manifestazioni è salva. Via libera a Palio, Gumbi e Saraceni

Nessun problema per le diverse sagre previste in tutta la provincia, fatto salvo che gli organizzatori dovranno attenersi scrupolosamente alle circolari.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Si sa che le leggi, in Italia, sono fatte per essere interpretate, come accade da sempre. Non sfugge a questa regola l’inflessibile decreto Minniti che, in modo a volte esagerato, ha proposto delle limitazioni volte a punire chi organizza eventi o spettacoli soprattutto nel periodo estivo. E del resto che senso ha affermare da una parte che la vita deve continuare regolarmente, guai a rinunciare alle nostre abitudini, e poi cercare di ridurre, dall’altra, i nostri spazi, i nostri divertimenti? E, giusto che sia così, tutte le manifestazioni previste nella provincia di Savona saranno confermate, anche quelle ritenute più a rischio, come il Palio di Albenga. Del resto come privare i cittadini albenganesi, che preparano questo evento nei dettagli, del loro amato Palio? «Con la sicurezza non si scherza – ha detto questa mattina il sindaco Giorgio Cangiano ma, ribadito questo, saremo in grado, con tutte le misure dovute, di allestire un evento diventato ormai un punto di riferimento della nostra estate»,

Si anche al Palio dei Saraceni a Laigueglia e nessun problema per le diverse sagre previste in tutta la provincia, fatto salvo che gli organizzatori dovranno attenersi scrupolosamente alle circolari, soprattutto quelle relative al consumo di bevande alcooliche. Sagra delle sagre sono i Gumbi che tornano a Toirano e che saranno particolarmente sotto osservazione. Agli organizzatori viene raccomandato di osservare determinate regole, particolarmente importanti in un contesto, come quello dell’antico borgo ponentino, dove le vie sono strette e gli spazi per la fuga molto compressi.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci