Le intollerabili provocazioni del signor Antonio Orsero

Tafferuglio in aeroporto e oltraggio alle forze dell'ordine presenti.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

L'ex re della frutta Antonio Orsero continua a far parlare di se con l’indignazione di tanti albenganesi. Dopo l'ultimo show del 10 agosto che “girava con una Ferrari” su un marciapiede di viale Pontelungo, è di ieri la notizia che dopo esser atterrato con il suo aereo all’aeroporto di Villanova d'Albenga (ex Panero) domenica pomeriggio, ha protestato perché il bar era chiuso. Da una discussione all'altra con personale di servizio si è passati ad un tafferuglio perché sarebbe entrato nel bar passando oltre il bancone versandosi da solo da bere. A quel punto sono intervenuti i Carabinieri e, al momento della richiesta dei documenti come da prassi, Orsero ha inveito anche contro di loro. Ora rischia una denuncia per oltraggio alle Forze dell'Ordine.

Il signor Antonio Orsero, oggi ha chiesto scusa al personale della Riviera Airport ed alle Forze dell'Ordine ma questo probabilmente non basta. Di certo dovrà rispondere davanti alle autorità competenti.

Sembra che gli albenganesi siano stufi delle sue esibizioni e lo dicono alzando la voce nei bar, nei social, nelle discussioni nelle sale d'attesa di qualche studio medico.

«Lei signor Antonio Orsero – si legge su alcuni social – non è per niente divertente con le sue ostentazioni di ricchezza, con le sue provocazioni, con le offese continue. Sperando che non abbia più intenzione di ripetere lo show, se ne sentisse la voglia provi in qualche altra città, dove magari non ha lasciato ancora brutti ricordi. Albenga, se lei non si farà più vedere, non avrà nessuna nostalgia di lei, e delle emozioni da poco (cito una canzone) che provoca ogni volta che ci viene a trovare».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci