I lavoratori della Piaggio Aerospace combattono per la sopravvivenza della fabbrica.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Un appello alle istituzioni perché si mobilitino a fianco dei lavoratori di Piaggio Aerospace in una battaglia per la sopravvivenza di una fabbrica che rappresenta il simbolo dell’industria insieme alla Bombardier nel Savonese. Lo ha fatto Andrea Pasa, segretario provinciale della Cgil: «Tutti i sindaci della nostra provincia dovrebbero mobilitarsi in difesa della Piaggio perché non può e non deve esser un problema solo di chi ci lavora e di chi li rappresenta». Pasa sottolinea quanto sia «necessario organizzare una «protesta generale» che metta insieme il mondo del lavoro, le istituzioni e il territorio. Senza industria questa provincia è destinata a morire. Insieme a Bombardier la Piaggio è una delle "fabbriche" più importanti del territorio – dice il segretario della Camera del Lavoro – Sono due aziende che rappresentano parte della spina dorsale economica e sociale per l'intera provincia di Savona». Ma è sullo stabilimento villanovese che è focalizzate l’attenzione di Andrea Pasa: «Vi lavorano persone che vivono, e vorrebbero continuare a farlo. Non c'è più tempo. Non possiamo più aspettare. Sindaci abbiate un sussulto. Unitevi alle lavoratrici e ai lavoratori. Almeno proviamoci e proviamoci tutti insieme. Se perdiamo questo pezzo di industria, non solo perdiamo 1200 posti di lavoro, ma togliamo il futuro a centinaia di giovani». Per il sindacalista «questa vertenza non può e non deve essere "motivo politico" di scontro o di rivalsa tra l'attuale Governo e il precedente, o tra questo e quel parlamentare. Se si perde, perdiamo tutti: la politica, il territorio, le organizzazioni sindacali, ma soprattutto le lavoratrici e i lavoratori». Rsu e dipendenti Piaggio, dopo che l’incontro in Regione da martedì è stato rinviato a lunedì prossimo, chiedono al governatore Giovanni Toti di sollecitare il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio a fissare al più presto un incontro «perché il territorio savonese non merita e non sopporterebbe un'ulteriore "sconfitta" industriale di questa portata».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci