L'Albenga risorge grazie ad un gruppo di imprenditori

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Un gruppo di amici, una pizza e un progetto: salvare l'Albenga Calcio.

Hanno trovato tredicimila euro e hanno iscritto la prima squadra in eccellenza. Viceversa il rischio era quello che potesse fallire e retrocedere in terza categoria. Imprenditori appassionati di calcio, vecchie glorie e un obiettivo per la città hanno trovato i soldi e la voglia di fare. La squadra è salva e da metà settembre giocherà il suo campionato. Una bella impresa quella messa in piedi da Dario Eirale, Bruno Perlo, Roberto Barchi, Gabriele Patrucco, Gastone Ferretti e Nicola Nato. "Sarà un campionato di transizione ma partiamo col piede giusto. Speriamo che la città ci possa aiutare", dicono.

Le tessere da socio sostenitore danno diritto a partecipare ad una estrazione natalizia e a sconti. Ma soprattutto ad aiutare l'Albenga e i suoi ragazzi a ripartire e regalare emozioni.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci