La voglia di vacanze più forte della paura e degli allarmismi

Un operatore turistico: «Fortunatamente il viaggiatore italiano non si fa prendere dal panico e dall’eccessivo allarmismo alimentato dai media»

Ferrari Innovations

Dopo l’ultimo attentato di sabato sera a Londra, abbiamo ha effettuato un breve sondaggio visitando, in diverse città della provincia, agenzie di viaggio specializzate in mete estere, e soprattutto europee.

Il campione esaminato è confortante perché gli italiani (e savonesi) in particolare non si sono fatti contagiare dalla paura e anche dall’allarmismo, a volte esagerato alimentato da alcuni media (le televisioni all news soprattutto). Dunque pochissime rinunce e tanta voglia di vacanza, anche a Londra che rimane una delle mete europee più amate, come del resto Parigi.

Tanti giovani hanno invece scelto la Germania che ultimamente sta offrendo una serie di eventi, in primis i concerti, molto graditi alle nuove generazioni. E poi, per gli amanti del fresco nell’estate che si annuncia la più calda di sempre, tante prenotazioni per i fiordi norvegesi, la Svezia e la Danimarca.

Anche le mete esotiche non subiscono contraccolpi con la mente che ha ormai dimenticato i fatti di cronaca degli anni passati.

Afferma un operatore turistico: «Fortunatamente il viaggiatore italiano non si fa prendere dal panico e dall’eccessivo allarmismo alimentato dai media. Per ora oltre il novanta per cento delle mete prescelte è confermato. E credo che alla fine dell’estate potremo tirare un bilancio positivo di questi mesi».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci