La spagnola Mediapro si aggiudica i diritti televisivi del campionato italiano per i prossimi tre anni

La rabbia di Sky che minaccia ricorso in Tribunale.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Un’autentica rivoluzione destinata a coinvolgere milioni di appassionati. Sì, perché pochi minuti fa è arrivata la notizia che i diritti televisivi in pay del campionato italiano di calcio sono stati assegnati a Mediapro, impresa spagnola che ha presentato un’offerta superiore a quella minima d’asta voluta dalla Lega A.

Mediapro curerà le riprese di tutte le partite del campionato con un proprio canale che si completerà con news, interviste, talk. Un vero e proprio colpo al cuore per Sky che, non accettando la sconfitta, ha deciso di adire le vie legali se la Lega non considererà immediatamente nullo il contratto in essere. Ma quella della televisione di Murdock sembra al momento una battaglia persa, visto il quantitativo di denaro messo da Mediapro. Se Sky, come dicono in Lega, era interessata al prodotto poteva tranquillamente fare un’offerta alta nei tempi previsti e non lamentarsi ora che i giochi sono fatti.

E i telespettatori? Molto probabilmente, ma meglio attendere, bisognerà munirsi di un nuovo decoder ricordando che Sky ha comunque i diritti per i prossimi tre anni della Champions, Europa League oltre alla Formula 1, MotoGp, il torneo di Wimbledon.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci