I tedeschi negli alberghi: “Perché oscurate la ZDF?”

Lamentele in un paio di alberghi del ponente ligure da parte di alcuni clienti.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Dicono che quando si va all’estero uno dei pochi contatti con il tuo Paese sia quello televisivo: ne sanno qualcosa gli emigranti italiani in Belgio, prima a dotarsi di padelloni satellitare per vedere i programmi della Rai.

Ma per i turisti tedeschi la regola, nell’epoca della globalizzazione, sembra non valere: la Zdf, emittente pubblica seguita da tutta la popolazione germanica, non è più captabile nel nostro Paese, per ragioni...calcistiche.

L’emittente pubblica tedesca infatti, al contrario della Rai, ha molto investito sullo sport, magari abbassando i compensi a qualche star dello spettacolo. E così, senza bisogno di abbonamento, i germanici hanno visto in chiaro la Champions League, la Formula 1, il Motomondiale.

E di questo se ne sono accorti numerosi spettatori italiani che invece di contrarre abbonamento con Sky o Mediaset Premium si godevano lo sport in chiaro, con il commento tedesco, a volte molto più godibile di certi nostri telecronisti.

Ma un bel gioco dura poco e così Mediaset Premium, che deteneva i diritti a pagamento per la Champions, si è rivolta ai legali con la conseguenza che il segnale della Zdf non è più visibile da mesi sulla piattaforma Sky (era il numero 545).

Ma ai tedeschi poco importa di questo se è vero che, nel week-end pasquale, in un paio di alberghi del ponente ligure alcuni clienti si sono lamentati, a ragione, di non poter vedere la loro televisione.

Non è una cosa da poco, soprattutto quando vogliamo offrire ai turisti stranieri tutti i confort: sarebbe quindi auspicabile che gli operatori del turismo intraprendessero un’azione legale anche perché, in questo modo, si limita la libera visione garantita da norme molto chiare al riguardo.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci