Condividi l'articolo

Un patto di amicizia e collaborazione per promuovere scambi culturali, economici e turistici.

Il 1° marzo 2024, Genova e Santos hanno ufficialmente siglato un patto di amicizia e collaborazione, suggellando un legame storico che affonda le sue radici nell’emigrazione italiana in Brasile. La cerimonia di sottoscrizione, avvenuta a Santos, ha visto la partecipazione del vicesindaco di Genova Pietro Piciocchi e del sindaco di Santos Rogério Santos.

Un legame profondo basato sulla storia comune

Le due città, entrambe importanti porti marittimi, sono legate da un profondo legame di amicizia e solidarietà che si è consolidato nel corso dei decenni. Il gemellaggio rappresenta un riconoscimento ufficiale di questa storica connessione e un impegno concreto a rafforzare i rapporti in diversi settori strategici.

Scambi culturali e scientifici

Il patto di amicizia prevede la promozione di scambi culturali e scientifici, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio comune e di favorire la collaborazione tra le università, le istituzioni culturali e le associazioni di entrambi i Paesi.

Turismo delle radici e sviluppo economico

Particolare attenzione sarà dedicata al turismo delle radici, con l’obiettivo di incentivare i viaggi tra le due città e di promuovere la conoscenza della storia comune. Il gemellaggio rappresenta inoltre un’importante opportunità per lo sviluppo economico, favorendo la collaborazione tra le imprese e gli investitori di Genova e Santos.

Un ponte tra l’Italia e il Brasile

Le due città si impegnano a collaborare per diventare capitali mondiali delle migrazioni, promuovendo la memoria e la valorizzazione del patrimonio storico e culturale dei migranti. Il gemellaggio tra Genova e Santos rappresenta un ponte ideale tra l’Italia e il Brasile, un simbolo di amicizia e di collaborazione che guarda al futuro con rinnovata speranza.

Un murale per celebrare l’emigrazione italiana

A suggellare il gemellaggio, è stato inaugurato a Santos un murale dedicato all’epopea degli italiani emigrati in Brasile. L’opera, intitolata “Um Mar de Esperança”, raffigura il viaggio degli emigranti da Genova per Oltreoceano, con la Lanterna in primo piano. Il murale rappresenta un tributo alla memoria di quanti hanno lasciato la loro terra d’origine in cerca di un futuro migliore e un simbolo dell’unione tra Genova e Santos.

Un futuro di collaborazione e di crescita

Il gemellaggio tra Genova e Santos rappresenta un passo importante verso un futuro di collaborazione e di crescita per entrambe le città. Un’occasione per rafforzare i legami storici e culturali, per promuovere lo sviluppo economico e per costruire un futuro migliore per le nuove generazioni.

Continua a leggere le notizie di Mediagold, segui la nostra pagina Facebook e X, resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News.