Fallisce impresa di costruzione Carillion, licenziamenti in tutto il mondo

La Brexit costringe l'azienda a 40 mila licenziamenti in tutta Europa.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Chi, mesi fa, in Gran Bretagna salutava con piacere la Brexit adesso inizierà ad essere preso dal rimorso. Troppo tardi però per evitare il fallimento della Carillion il colosso delle costruzioni che vanta sedi e dipendenti in tutto il Vecchio Continente.

L’azienda ha annunciato questa mattina, con una notizia che ha sconvolto il mondo economico, il suo fallimento che, tradotto in forza lavoro, significa la perdita di lavoro per oltre 40 mila persone, equamente ripartita tra i dipendenti della Gran Bretagna e quelli che lavoravano in altri Paesi.

Gli amministratori dell’azienda, senza mezze parole, hanno imputato all’uscita del Regno Unito dalla Comunità Europea la causa di questo fallimento: «La Brexit è stata la nostra morte e credo che non saremo i soli a pagarne le conseguenze».

Troppo tardi ormai anche per tutti coloro che adesso, se ci rivotasse il referendum, non esiterebbero a chiedere di rimanere in Europa. Ma ormai il danno è fatto e chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci