Mediagold.it

Notizie, turismo, attualità e curiosità della Liguria e non solo

Annunci

Ermal Meta e Fabrizio Moro vincono il Festival di Sanremo 2018

Tempo di lettura: 2 minuti

Al secondo posto Lo stato sociale, terza Annalisa

La canzone che, dopo la prima serata, rischiava di essere esclusa per plagio, ha vinto il Festival di Sanremo.

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono i vincitori della kermesse canora che si è conclusa all’1,30 con un’ultima serata durata cinque ore e nella quale sono sfilati sul palco dell’Ariston grandi ospiti, da Laura Pausini ad Ornella Vanoni per non dimenticare Fiorella Mannoia. Vince dunque il Festival il brano , una canzone di forte spessore e che ha convinto la giuria della critica e quella del pubblico che si è espresso con il televoto. Al secondo posto si sono piazzati Lo Stato Sociale mentre il terzo è di Annalisa, altra grande protagonista di queste serate.

Fabrizio Moro torna al successo al Festival undici anni dopo aver vinto nelle nuove proposte con , una canzone diventata nel corso degli anni un manifesto contro le mafie ed il terrorismo.

A Ron con “Almeno pensami” firmata Lucio Dalla il premio della Critica Mia Martini.
Il Premio della sala stampa Lucio Dalla va a Lo Stato Sociale con Una vita in vacanza. Il Premio Sergio Endrigo come miglior interpretazione va a Ornella Vanoni, Bungaro, Pacifico con Imparare ad amarsi. Il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo va a Mirkoeilcane con Stiamo tutti bene.
La classifica, 20° posto: Elio e le storie tese con Arrivedorci (era il loro sogno arrivare in fondo). 19°: Mario Biondi. 18°: Roby Facchinetti e Riccardo Fogli. 17°: Nina Zilli. 16°: Decibel. 15°: Red Canzian. 14°: Noemi. 13°: Renzo Rubino. 12°: Enzo Avitabile e Peppe Servillo. 11°: Le Vibrazioni. 10°: Giovanni Caccamo. 9°: The Kolors. 8°: Diodato e Roy Paci. 7°: Luca Barbarossa. 6°: Max Gazzè. 5°: Ornella Vanoni, Bungaro, Pacifico. 4°: Ron. Lo Stato Sociale, Annalisa ed Ermal Meta/Fabrizio Moro in finale.
Fabrizio moro: “Undici anni fa dedicai la vittoria tra le Nuove Proposte con Pensa a mio padre, oggi dedico la vittoria a mio figlio, che sta a casa: ciao Libero“.

Erma Metal:“Un’emozione indescrivibile dedico la vittoria alla Mescal, la vittoria alloa mia casa discografica che ha creduto in me, quando nessun altro lo faceva..

image_pdfScarica il PDFimage_printStampa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: