Eraldo Ciangherotti: Anche i cittadini chiedono il cane antidroga con una raccolta firme

Dopo il recente sondaggio sui social, adesso le prime 300 firme sui moduli cartacei della petizione

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Albenga. “Sono contento che la giunta guidata dal sindaco Cangiano abbia deciso, dopo la mia battaglia incominciata nel 2016, di dotare la Polizia municipale di un cane antidroga, anche se oggettivamente avrebbe potuto farlo prima e non al termine del mandato. Per una volta sembra che la giunta sia in sintonia con i cittadini. Oggi, infatti, al gazebo di Forza Italia organizzato come ogni sabato in Piazza del Popolo, abbiamo lanciato una raccolta di firme per chiedere di dotare la Municipale di un cane antidroga, per garantire maggior sicurezza alla città e contribuire a colpire gli spacciatori nel loro bene più prezioso: la droga. Ebbene, in poche ore ben 302 cittadini hanno già firmato il nostro appello, che presto sarà protocollato in Comune. Significa che Albenga ha bisogno di maggior sicurezza, di poter uscire la sera senza timori, di vivere nuovamente in una città a misura d’uomo e, soprattutto, di donna, senza più marketing della droga ad ogni angolo delle piazze principali. Se per ottenerlo devo sorbirmi il sarcasmo e le battute di chi per cinque anni ha fatto veramente poco per Albenga, sono pronto. L’importante è che, come in questo caso, le mie proposte vengano accolte per il bene dei cittadini di Albenga”: così Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e consigliere provinciale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci