I DUE VOLTI DELLA PASQUA 2016

Gli attentati e tempo incerto non fermano il turismo

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Sono 10 milioni gli italiani in viaggio per questo ponte di Pasqua, in una primavera incerta e ancora molto variabile.

Ad essere prese d'assalto le città d'arte, gremite, sopratutto, dai visitatori stranieri, moltissimi svizzeri e tedeschi, così come le stazioni sciistiche dove si registra il tutto esaurito, per quanti hanno preferito festeggiare sulle piste imbiancate.

Pienone anche in Liguria, dove i turisti si sono riversati sulle spiagge, nonostante il sole sfuggente, per un primo assaggio della bella stagione, per poi passeggiare fra negozi e “caruggi”.

Un trionfo di presenze che non fa però dimenticare i gravissimi fatti di sangue di questi giorni, con un'escalation di paura e violenza nella culla dell'Europa e nei teatri di guerra, dove la Santa Pasqua celebrata dai pakistani di fede cristiana è stata segnata mortalmente, in un parco giochi, molto frequentato, da un attacco kamikaze, causando 60 vittime per la maggior parte donne e bambini e ferite centinaia di persone,

Un dolore sempre più acuto che oscura il nostro presente e il futuro della civiltà.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci