Divergenze e inquietudini è quello che rimane della serata organizzata dai “Cittadini Stanchi” sulle sorti dell’ospedale di Albenga

Una diatriba che sembra non trovare soluzione, quella incentrata sulle sorti dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Albenga.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Una diatriba che sembra non trovare soluzione, quella incentrata sulle sorti dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Albenga. Da tempo, infatti i cittadini e lo stesso sindaco Cangiano attendevano un incontro chiarificatore con l'Assessore Regionale Sonia Viale, che però non è mai avvenuto e per il quale sono state scritte istanze ufficiali.

Anche per questo il gruppo dei “Cittadini stanchi” ha organizzato, presso il bar “Julius” in Pontelungo, una serata per parlare di sanità, cui ha preso parte anche l'onorevole Vazio, candidato nelle file del PD che, sostenuto dallo stesso Cangiano, ha ribadito la necessità di un nosocomio attivo e funzionale per le esigenze del territorio. Un'aspettativa che non sembrerebbe essere in linea con il bando di privatizzazione varato dalla Regione, che potrebbe dover rispondere più al raggiungimento di obietivi economici che sanitari. Un'ipotesi confutata dalla Viale che ribadisce la massima attenzione per la convenzione, tenuta sotto stretto controllo pubblico.

Angelo Pallaro: «Come Cittadini Stanchi ringraziamo tutti loro di cuore per averci preso in considerazione, dimostrandosi propensi ad una sana discussione con parte dei cittadini così come continueremo ad invitare sempre tutte le forze politiche ai nostro incontro, dimostrando la nostra imparzialità spesso messa in discussione, per sminuire il nostro civile impegno ....Tra di noi, ricordiamo ancora una volta, ci sono persone di ogni rango e pensiero e le nostre collaborazioni e la nostra coerenza sono da sempre testimonianza di imparzialità e di una mentalità apolitica, incentrata solamente sull'interesse esclusivo del cittadino albenganese».

Divergenze e inquetudini ciò che resta, a poche ore dal voto per il rinnovo del governo italiano, in una gelida attesa della primavera.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci