Con la legge di bilancio obbligatorio il POS per commercianti ed artigiani

In vigore dal 1° gennaio, con possibile deroga.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

La norma, della quale tutti non sono a conoscenza, entrerà in vigore con la legge di Bilancio, una volta effettuati tutti i passaggi parlamentari. È quella che rende obbligatorio dal 1° gennaio del 2018 (anche se è possibile una deroga di un mese) il POS per commercianti ed artigiani. Con tale sigla si intendeil dispositivo nel quale il cliente inserisce il bancomat o la carta di credito per effettuare i pagamenti. Vi saranno soggetti tutti i commercianti ed artigiani oltre ai liberi professionisti.

In teoria, anche se dal lato pratico pochi lo metteranno in atto, si può pagare il caffè con il bancomat e il titolare non si può opporre. Una norma destinata a far discutere e che, nelle intenzioni del proponente, ha lo scopo di diminuire l’evasione fiscale. Va detto che negli ultimi mesi molti esercizi si sono muniti del POS, anche se, come avranno notato alcuni di voi, può accadere che il negoziante non lo voglia usare sotto i 10 euro di spesa.

Naturalmente potranno essere esclusi da questo provvedimento i negozianti che dimostreranno di non avere una connessione ideale per installare il dispositivo.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci