Con Fontana e Pellegrino è grand’Italia alle Olimpiadi Invernali

Grandi soddisfazioni da short track e fondo.

Borghetto Revisioni

La quarta giornata delle Olimpiadi Invernali in svolgimento nella Corea del Sud rimarrà impressa a lungo nella mente degli sportivi italiani, grazie a quanto accaduto tra le 13 e le 14. Un’ora di emozioni indescrivibili, in grado di farti rimanere in gola il pranzo o farti sussultare dal divano per due grandi, grandissime imprese azzurre.

La prima dallo short track grazie ad Arianna Fontana che si è aggiudicata la medaglia d’oro nei 500 metri, la specialità più emozionante di questa spettacolare disciplina dove tutto si gioca nello spazio di meno un minuto. Arianna, nostra portabandiera alla Cerimonia d’Apertura, domina i quarti, la semifinale e concede pochissimo nella finale che si aggiudica davanti all’olandese Vam Kerkof e alla canadese Boutin. Finita la gara Arianna si lascia andare ad un pianto di gioia, prima di indossare la bandiera tricolore per il giro di pista.

Pochi minuti dopo Federico Pellegrino regala all’Italia una splendida medaglia d’argento nello Sprint tecnica classica di fondo. Dopo aver superato i turni eliminatori l’azzurro, in finale, è battuto soltanto dal fuoriclasse Klaebo, norvegese, senz’altro uno dei grandi protagonisti di questi Giochi. Delusione invece dallo sci alpino con gli azzurri impegnati nella combinata fuori dal podio. Posizioni di retroguardia nello slittino femminile.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci