Anti Incendio Boschivo della Protezione Civile gli “INVISIBILI” dell’Associazione Nazionale Alpini

Sono in pochi a saper di loro ma sono quelli che a volte fanno il "lavoro sporco" inerpicandosi su in zone impervie affrontando il fuoco in prima linea, creando anche piste tagliafuoco.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Operativi in Liguria dal 1990, con le squadre AIB del II Reggimento, i volontari dell’Anti Incendio Boschivo della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA), da più di 10 anni presenti anche ad Alassio, hanno dimostrato, ancora una volta, proprio sulle alture della città del muretto, l'efficacia strategica della loro collaborazione, nell'intervento di contrasto del vasto incendio boschivo, divampato tra le frazioni di Solva e Vegliasco, che ha distrutto una decina di ettari di vegetazione, spento grazie anche all’impiego di un elicottero antincendio della Regione Liguria.

Un impegno rivolto soprattutto alla prevenzione, con interventi sulle mulattiere, sui sentieri e sulle piste tagliafuoco. monitoraggio del lterritorio, avvistamento e spegnimento dei piccoli focolai, ma anche abilitati nuclei di supporto essenziale per le emergenze.

Due squadre specializzate, certificate di secondo livello, elitrasportabili e di pronto impiego che, con l’ausilio di tre mezzi antincendio e guidate dal referente nazionale dell’AIB ANA, Francesco Morzenti, hanno lottato l’intera notte contro le fiamme che hanno spento e bonificato alle prime luci dell’alba, grazie anche all’intervento di un elicottero antincendio della Regione Liguria.

Spiega Morzenti – "una presenza, inizialmente dedicata all’avvistamento ed allo spegnimento di focolari, che oggi si concretizza in interventi sulle mulattiere, sui sentieri e sulle piste tagliafuoco. Interventi dove la parola “prevenzione” trova il suo significato più profondo e reale. Non a caso sono anni che, grazie a questi lavori, non dobbiamo far fronte ad interventi emergenziali di spegnimento di incendi di vaste proporzioni”.

Un intervento pronto ed immediato, quello dei volontari, tutti provenienti dalla Bergamasca, che è valso il plauso del Coordinatore Nazionale della Protezione Civile ANA, Gianni Gontero, presente ad Alassio la sera di giovedì e che ha potuto apprezzare la competenza e la professionalità delle squadre sullo scenario di intervento.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci