ANCORA TESI CONTRASTANTI SULLA MORTE DI ALESSANDRO GRANDIS

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Ci vorranno ancora diverse ore per fare chiarezza sulla morte del farmacista albisolese Alessandro Grandis, 28 anni, avvenuto nel pomeriggio italiano nella Repubblica Dominicana. Diverse infatti le piste che vengono seguite, non esclusa quella del suicidio, come riferisce un’agenzia Ansa che avrebbe sentito alcuni testimoni vicini al residence in cui lo sfortunato albisolese era alloggiato. Altre voci raccontano invece che Grandis, con la nuca perforata da un proiettile, sia stato gettato dal terzo piano dell’albergo e di qui precipitato in piscina. Insomma tesi diverse ancora aperte. Intanto la madre di Alessandro, Rossella Cacace, dipendente dell’Asl a Vado, sta raggiungendo il luogo in cui ha perso la vita suo figlio. E’rimasto invece a Savona il padre Pierfrancesco Grandis, medico albisolese che ha ricevuto la solidarietà dell’Ordine dei Medici.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci