Anche due liguri nell’Inferno della Rambla di Barcellona

Il bilancio parla di 13 morti e di una trentina di feriti

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Resta circondata la zona dell'attentato al cuore commerciale di Barcellona. Molti i presenti nell'area della Rambla, che raccontano di come si siano messi in fuga, appena avvertito il pericolo. Il mezzo, che ha percorso parecchi metri ad alta velocità zigzagando per colpire più persone possibili , è poi stato abbandonato, nei pressi di un chiosco e il conducente armato, forse assieme ad almeno un complice, si sarebbe asseragliato in un ristorante turco con degli ostaggi. Roberto P., un nostro connazionale in vacanza, ha infatti udito degli spari, mentre la gente cerava un riparo.

Sale intanto a 13 morti e decine di feriti, il bilancio delle vittime travolte dal furgone bianco, noleggiato da Driss Oukabir a Santa Perpetua de la Mogada, in Catalogna, come riferito da El Pais, citando l'identificazione della Guardia civile che ne ha anche diffuso la foto. E' stato anche trovato un secondo furgone, affittato dal presunto complice, pronto per la fuga.

Per richieste di informazioni, è attivo il seguente numero del Consolato Generale d'Italia a Barcellona: 0034 934 677 306. Lo rende noto la nostra ambasciata a Madrid.

Mentre proprio in questo momento, come riferiscono corrispondenti internazionali, sembra tornare la normalità nella Rambla di Barcellona, il bilancio del drammatico attentato, eseguito con un furgone, sale di ora in ora. Si parla che nella celebre via della città spagnola abbiano perso la vita una quindicina di persone ed una trentina siano rimaste ferite, alcune delle quali gravemente. Tra i testimoni della drammatica vicenda anche due liguri che si trovavano all’interno di un Mc’Donald’s: "Sembrava di essere in un film dell’orrore-hanno detto-si sono viste scene drammatiche e subito non abbiamo avuto l’idea che si trattasse di un attentato. Abbiamo avuto paura, ma adesso la situazione si è normalizzata"

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci