Le Albisole firmano la Carta dei diritti della Bambina. Convenzione ONU sui Diritti del fanciullo del 1989.

I Sindaci di Albissola Marina, Gianluca Nasuti, e di Albisola Superiore, Franco Orsi, hanno firmato la “Carta dei diritti della Bambina”

Profumeria Simonini

Albisole- La Carta è stata proposta da Fidapa, espressione italiana della Federazione Internazionale Business and Professional Women, alle Amministrazioni locali nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione contro ogni forma di violenza.
Erano presenti alla firma la referente del progetto, Avvocato Michela Moretti, la presidente della sezione savonese di Fidapa Bpw Italy, Marcella Desalvo, la presidente del distretto nordovest, Grazia Mura nonché Nicoletta Negro, vice sindaco di Albissola Marina e, per il Comune di Albisola Superiore, gli assessori Nadia Freccero, Roberto Gambetta, Luca Ottonello e Giovanna Rolandi.
“Il documento” - ha spiegato Marcella Desalvo - “a differenza e ad integrazione della Convenzione ONU, pone sullo stesso piano i due generi: li distingue in termini di caratteristiche e bisogni, con riguardo alle diverse connotazioni fisiche ed emozionali. Quella che abbiamo proposto alle amministrazioni è una carta aggiornata con le normative vigore a livello internazionale”.
La Carta è un’enunciazione di principi di valore morale e civile ed è predisposta per promuovere la parità sostanziale tra i sessi, la valorizzazione delle differenze tra bambine e bambini ed il superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età adulta.
“Educare alla parità ed al contrasto alla violenza di genere sin da piccoli e celebrare la bellezza della diversità tra i generi: questo è l’obiettivo della Fidapa ed il contributo che vogliamo dare è quello di abbattere il muro delle discriminazioni legate alle diversità”. - prosegue Marcella Desalvo - “Malgrado una copiosa normativa nazionale e sovranazionale in materia di tutela dell’infanzia, purtroppo ancora oggi le bambine continuano ad essere vittime silenziose e inermi delle più disparate forme di violenza e di condizionamenti fisici e psichici: aggressioni con l’acido per motivi subculturali, pratiche di mutilazione genitale, sfruttamento della accennata sessualità per turismo adulto-maschile o per il mercato della pedopornografia sono solo esempi. In base ai dati forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità vi sono circa 73 milioni di bambini e più di 150 milioni di bambine vittime di violenza.
Ringrazio le Amministrazioni di Albisola Superiore e di Albissola Marina per la sensibilità dimostrata, perché sono state le prime Amministrazioni ad aderire alla Campagna Fidapa nella nostra zona e perché l’adozione della Carta dei diritti della Bambina è un doveroso atto di consapevolezza civile a favore dell’infanzia e del nostro futuro”.
La sigla congiunta del documento dei Sindaci Nasuti e Orsi segna un importante passo avanti per l’ azione di divulgazione di un manifesto oggi sempre più attuale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Borghetto Revisioni