Albisola Superiore. La Giunta Comunale incontra i Medici di famiglia per l'emergenza Coronavirus

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

È stato un incontro molto partecipato quello che si è tenuto martedì sera presso l’auditorium di via Alla
Massa fra una nutrita rappresentanza dei Medici di Medicina Generale del territorio albisolese e la Giunta Comunale; erano presenti anche i Presidenti e volontari della Croce Verde e della Protezione Civile AIB Albisola; la riunione è stata convocata dal Sindaco Maurizio Garbarini in risposta ad una richiesta di supporto espressa da alcuni medici. “La nostra Amministrazione ha provveduto – afferma il Sindaco Garbarini – a dare attuazione a tutte le indicazioni contenute nei vari DPCM che si sono succeduti preoccupandosi di portare a conoscenza i cittadini e le realtà commerciali e associative delle varie norme in modo da assicurarne un puntuale rispetto; per far ciò ci siamo avvalsi sia dei canali istituzionali che di un’attività di presidio del territorio svolto sia dagli Assessori che dalla Polizia Locale; ci è parso però anche opportuno incontrare chi quotidianamente rappresenta il primo contatto con i cittadini che presentano problematiche di salute per ascoltare sia il punto di vista che le difficoltà incontrate dagli esperti”. Si è in effetti aperto un interessante dibattito che ha visto i medici condividere, insieme al Sindaco e agli Assessori, una serie di difficoltà incontrate nel quotidiano che sostanzialmente riguardano il far accettare alcune nuove regole nell’accesso agli ambulatori, piuttosto che l’appropriatezza stessa delle richieste. L’Assessore alla Comunicazione Luca Ottonello ha messo in evidenza l’utilità di coordinarsi e di mettere a disposizione l’Ente Comunale per raggiungere più capillarmente i cittadini con una informazione chiara e precisa su come accedere ai servizi in modo efficace ma al tempo stesso sicuro. L’Assessore ai Servizi Sociali Calogero Sprio ha invece sottolineato il fatto che dal variegato mondo dei comportamenti adottati dalle persone (chi più allarmato e chi più imprudente) si ricavano i diversi approcci comunicativi che vanno adottati per ottenere risposte diverse ma con un unico denominatore comune che è quello di contenere al tempo stesso il contagio e, ove presente, il panico. L’Assessore alla Cultura Simona Poggi ha sottolineato invece la necessità di intervenire con una comunicazione chiara ed efficace da rivolgere alla cittadinanza non solo attraverso i social e i tradizionali mezzi di divulgazione ma anche attraverso il coinvolgimento della Polizia Locale a bordo dell’autovettura provvista di megafono. I medici hanno infine presentato la necessità di dare una risposta ad alcuni anziani utenti, che non possono contare sull’assistenza di familiari, che avrebbero bisogno, limitatamente a questo periodo di emergenza, di essere aiutati nell’approvvigionamento dei farmaci; aspetto su cui l’Amministrazione Comunale sta già lavorando.

Il primo provvedimento successivo all’incontro è stata la pubblicazione di un comunicato diffuso dall’Ente Comunale che disciplina l’accesso alle prestazioni mediche sia in sede ambulatoriale che d’emergenza.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci