Albenga Visita al cantiere dove sta sorgendo il nuovo grigliatore

Tra preoccupazioni e rassicurazioni il completamento dell'opera è previsto per la prossima primavera

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Quattro milioni di euro è il finanziamento arrivato dal Ministero dell’Ambiente per la realizzazione del grigliatore di Albenga, il cui completamento è previsto per la prossima primavera.

Un’opera necessaria, ma contestata da più parti, in particolare pe ril sito scelto, ritenuto a forte rischio alluvionale e dove: “Puzza e odori scateneranno le reazioni dei cittadini” - ha dichiarato l’ex sindaco ingauno Rosy Guarnieri, presente, con una folta rappresentanza di amministratori comunale e della cittadinanza, al sopralluogo presso il cantiere,nell’area est della città, lungo via Che Guevare.

Anche per Ciangherotti, consigliere provinciale: “Poteva essere trovata un’area diversa, magari più isolata. E’ stato realizzato un impianto in una zona che provocherà disagi e problemi”.

“I lavori stanno procedendo nel rispetto dei tempi e dei modi previsti – ha constatato il primo cittadino Cangiano, che ha sottolineato - “l’impianto pressurizzato e all’avanguardia, la cui ubicazione è stata ritenuta la più consona, sarà assolutamente inodore, garantendo soprattutto la salvaguardia dalle sanzioni per la mancata depurazione delle acque dalla città”.

Il progetto, dibattuto per anni, spostato nella sua collocazione attuale, è da tempo, sotto stretta sorveglainza di alcuni gruppi di cittadini come il gruppo social "Cittadini stanchi" che temono per l’impatto e gli effetti negativi, di un impianto per la prima depurazione costruito a ridosso del mare e della ferrovia, tra campi e abitazioni, già in difficoltà e da valorizzare.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci