Albenga terzo incontro sulla sicurezza

I commercianti esasperati chiedono l’obbligo di chiusura serale per le attività commerciali di Viale Pontelungo.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Si è svolto ieri sera presso la Sala Consigliare del comune di Albenga il terzo Tavolo della Sicurezza.

Protagonisti di questa serata, in particolare i commerciati che hanno voluto rappresentare le loro difficoltà e proporre alcuni possibili provvedimenti da adottare per risolvere il problema.

In particolare la richiesta unanime è stata quella di continuare con il servizio di pattugliamento a piedi da parte delle Forze dell’Ordine che sta già portando ad alcuni risultati per quel che concerne la percezione della sicurezza specialmente nel Centro Storico.

Altre zone della città delle Torri, invece, continuano ad essere problematiche, tra queste Viale Pontelungo dove i commercianti esasperati chiedono l’obbligo di chiusura serale per le attività commerciali.

Il portavoce del quartiere Angelo Pallaro “Preferisco non rispondere circa il servizio di vigilanza e controllo sulla zona. La situazione è preoccupante, ma non solo a Pontelungo, le Forze dell’Ordine fanno quello che possono anche in relazione alle loro possibilità e negli ultimi giorni la situazione è migliorata, ma certo non si è risolta”.

Lorenza Giudice Presidente della Confcommercio di Albenga propone poi patti d’area e lo spostamento nel centro di Albenga, magari nelle aree dell’ex tribunale degli uffici dei Vigili Urbani per avere un presidio di sicurezza nel centro della città delle Torri.

Molte le proposte ricevute, dunque e la risposta del sindaco Giorgio Cangiano volta al dialogo e alla valutazione di tutte “Abbiamo provveduto ad installare telecamere per il rilevamento automatico delle targhe e sostituiremo entro fine mese tutte quelle presenti con telecamere di nuova generazione che potranno essere più utili in sede di accertamenti. Stiamo valutando inoltre la possibilità di un servizio di controllo e monitoraggio costante proprio delle registrazioni che permetterebbe un intervento immediato in caso di necessità. Vorremmo inoltre un potenziamento delle Forze dell’Ordine sul territorio e continuare, naturalmente, il servizio di pattugliamento apiedi della Citta che sta già portando i primi risultati” conclude Cangiano

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci