Albenga, lo spaccio migra in zone meno monitorate dalla Polizia locale.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Albenga. La scelta di puntare sulla polizia di prossimità paga ancora. Ieri pomeriggio in via Milano è stato fermato e controllato dopo attento monitoraggio un cittadino marocchino di 36 anni con precedenti per spaccio. L’esito ha permesso di accertare il possesso di un discreto quantitativo di sostanza tipo hashish e di alcune banconote provento dell’attività di spaccio. Droga e soldi sono stati sequestrati.

Si sta assistendo ad una evoluzione delle modalità con cui gli spacciatori si muovono in strada ossia la migrazione da un luogo troppo monitorato ad uno meno controllato ed è per questo che la polizia locale sta adottando la tecnica della presenza di prossimità ossia una presenza costante sul territorio che si concentra spostandosi altrettanto velocemente nei luoghi ove i cittadini lamentano la comparsa del fenomeno -fanno sapere dal comando della polizia locale. L’attività anche questa volta non è passata inosservata in quanto posta in atto dopo un monitoraggio del soggetto ed il fermo da parte di un agente motociclista e due agenti in auto pattuglia”.
Erano giorni che i residenti di via Milano segnalavano la presenza di volti nuovi sotto i porticati ed un via vai anomalo di biciclette e persone.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci