Albenga, installato il presidio di decontaminazione del personale della Croce Bianca e Volontari.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

È arrivata la risposta della SOR (Sala Operativa Regionale) relativa alla richiesta del Sindaco di Albenga Riccardo Tomatis volta ad attivare la Croce Rossa Italiana, ordine volontario Militare, in supporto al personale dell’Istituto Trincheri.

La Sor ha disposto che la funzione volontariato non può attivare la componente militare dell’Associazione Nazionale Croce Rossa Italiana, comunicando altresì che la richiesta è stata rivolta invece alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, non solo per il Trincheri, ma per le Residenze per anziani che nel Paese stanno vivendo momenti di particolare difficoltà.

Il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis afferma: “Ci auguriamo che gli organi competenti prendano tutte le misure più idonee e necessarie per affrontare le necessità del Trincheri. Oggi, però, voglio comunque ringraziare la Croce Rossa Italiana che si è prontamente attivata predisponendo i richiami del personale da far intervenire e per la grande disponibilità dimostrata. Inoltre voglio ringraziare la Croce Bianca davanti alla quale proprio questa mattina è stata montata una tenda per la decontaminazione del personale (sia i volontari che la guardia medica) che è andato a domicilio di persone positive o presunte tali. Questo presidio è importante per la sicurezza di tutti gli operatori. Un ringraziamento particolare anche alla Protezione Civile di Albenga che in questi giorni sta svolgendo un grande lavoro. Il loro contributo è indispensabile. Un grazie va poi a tutto il personale sanitario e ai miei colleghi medici. Sono certo che presto arriveranno momenti più sereni e potremo insieme celebrare e ringraziare chi oggi sta facendo tanto mettendo spesso a repentaglio anche la propria incolumità.”

Il consigliere alla Protezione Civile Mirco Secco afferma: “Voglio ringraziare tutti i volontari della Protezione civile per il grandissimo lavoro che stanno facendo in questi giorni. Il loro lavoro è indispensabile e sono in prima linea per fronteggiare questa emergenza spesso investendo anche risorse proprie per cercare di far fronte a tutte le necessità di questo territorio. Grazie ragazzi. Insieme ce la faremo”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci