Alassio, un successo per il 53° cimento invernale

In 293 tra giovani, anziani e piccini si sono tuffati in acqua anche quest'inverno

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Alassio

Una splendida giornata di sole saluta il 53° cimento invernale condotto dal vulcanico Franco Branco DJ, che vede la ridente cittadina ligure riscuotere anche quest'anno un successone tra gli appassionati provenienti da vicino ma anche da lontano, come Paolo Portelli, che arriva da Roma per immergersi nelle acque del ponente ligure. "Un evento conosciuto e atteso dai fedelissimi ma anche dai turisti e dalle persone del posto, che fa di Alassio meta rinomata tra i cimentisti", afferma il sindaco Enzo Canepa, soddisfatto dalla grande affluenza e dal numero di iscrizioni. Sono infatti 293 i partecipanti, c'è chi si tuffa con l'amico a quattro zampe, chi da solo, chi in compagnia come "i nuotatori del tempo avverso" che si aggiudicano il premio per il gruppo più numeroso. Un evento per tutti senza limiti di età, sia per i più giovani e piccini come Jonathan Grieco ed Emma Chiappalone che a soli 3 anni si preparano per il loro primo cimento costruendo castelli di sabbia, fino ai più grandicelli come Benito Salvati di 87 anni e Carla Carli 81, veterani ma sempre ricchi di entusiasmo all'idea di sguazzare ancora una volta tra le acque alassine. Innumerevoli i benefici che i partecipanti ci confermano avere dopo la rinfrescata: pelle più tonica e fisico rinvigorito, un vero toccasana a costo zero che motiva anche i meno giovani a ripetere di anno in anno la coraggiosa impresa. L'appuntamento quindi è per dicembre 2016 e si spera a detta dei cimentisti, magari con qualche grado in meno.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci