Alassio: l’appuntato dei carabinieri Domenico Lanteri va in pensione

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

In pensione, dopo 40 anni di onorato servizio nell’Arma dei carabinieri, l'appuntato Domenico Lanteri saluta la radiomobile della Compagnia di Alassio.

Grande di aspetto e di animo stimato e apprezzato da colleghi e cittadini, altruista e generoso, Lanteri si è saputo distinguere in diversi momenti della sua vita professionale.

Da autentico carabiniere, si è presentato l’ultimo giorno a salutare tutti i colleghi della compagnia alassina, con cui ha condiviso l’ultimo tratto esaltante della sua carriera professionale.

Suggestivo l’abbraccio, denso di emozione, con il collega, capo equipaggio, il brigadiere Luigi Vaccarella, con cui ha trascorso tante ore di servizio a bordo dell’Alfetta.

"Non è stato un addio, ma solo un affettuoso arrivederci, per continuare a mantenere vivo quel rapporto di simpatia umana che l’appuntato Lanteri ha saputo creare e coltivare nel corso della sua vita militare. A lui un sentito e sincero ringraziamento per il lodevole servizio svolto e per il rilevante e determinante contributo che non ha mai fatto mancare ogni qualvolta è stato coinvolto nelle numerose occasioni operative. Il carabiniere, una volta dismessa la divisa, non rompe il suo legame con l'Arma, la sua casa rimane sempre la caserma. Il carabiniere continua ad essere tale nella vita di tutti i giorni, rispettando i valori e i principi ai quali ha uniformato la sua vita da militare, mantenendoli vividi e distinguendosi nel metterli in pratica nella vita di tutti i giorni" - commenta in una nota il maggiore Massimo Ferrari, comandante della Compagnia carabinieri di Alassio.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci