Alassio. Bando “stalli blu”. Nessuna offerta per i parcheggi blu

Angelo Galtieri: Questo è l’ennesimo frutto di scelte amministrative tanto arroganti quanto improvvisate.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Nessuna offerta per il bando da 7 milioni di euro scaduto oggi per la gestione dei parcheggi a pagamento di Alassio, probabilmente dovuto a un capitolato complesso ( bike sharing, telecamere di sorveglianza, accessi automatizzati alla ztl solo per citarne alcuni) e il Comune decide di optare per l'affidamento in house del servizio.

Afferma Angelo Galtieri: “Questo è l’ennesimo frutto di scelte amministrative tanto arroganti quanto improvvisate. In Consiglio comunale avevo ammonito il Sindaco Canepa in merito ai possibili rischi connessi a questo bando. Naturalmente le mozioni non furono votate dalla maggioranza quindi credo che Aicardi, Signors. Nattero sono tutti parimenti responsabili come Assessori e Sindaco del danno economico causato. Dovrebbero dimettersi”.

A rispondere il sindaco Canepa: “Prendiamo atto della gara andata deserta e restiamo convinti della validità della nostra proposta. Ci stiamo attivando velocemente per predisporre il nuovo bando di gara, la S.C.T potrà partecipare come ogni altra società se lo riterrà, ma Alassio ha bisogno di una gestione diversa dei parcheggi".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci