Ischia devastata dal terremoto, si registrano vittime e diversi dispersi.

Notte drammatica si scava a mani nude per recuperare dei bambini. La scossa e' stata del magnitudo 4.0

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Come si temeva, una volta terminato il black out che ha seguito la scossa, si registrani le prime vittime e feriti nel terremoto che ha colpito Ischia alle 20,57 e di magnitudo 4,0.

Gli uomini della protezione Civile stanno sercando di recuperare alcuni bambini rimasti intrappolati nelle proprie abitazioni scavando a mani nude.

Situazione particolarmente difficile a Casamiccioli, dove ci sono diversi crolli. Ed intanto è terminata l’evacuazione dell’Ospedale Rizzoli.La gente preferisce stare in spiaggio piuttosto che nelle proprio abitazioni.

I turisti pronti a lasciare l'isola. Il primo traghetto parte con mille persone a bordo mentre due traghetti stanno arrivando da Napoli e da diverse regioni con i primi soccorritori, mezzi dei Vigili del Fuoco,dell'esercito e unità specializzate per la ricerca di persone sotto le macerie anche con cani molecolari.

Evacuati per ragioni di sicurezza diversi alberghi.Crollata la chiesa Santa Maria del Suffragio dove è stata trovata la prima vittima.

Un testimone racconta: " la mia casa scossa come un abero".

Due riflessioni: il terremoto ad Ischia, come una maledizione, arriva ad un anno esatto da quello che ha colpito le zone dell’Italia centrale. E poi la magnitudo del 4.0: in teoria, per un terremoto di questa entità, non dovrebbero registrarsi danni a cose e persone (in Giappone le scosse inferiori a 5,5 non fanno neppure notizia). Ma evidentemente questo Paese, per quanto riguarda la prevenzione, è ancora indietro, nonostante i tanti proclami.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci