A Savona va in scena la Half-Marathon della discordia

Enzo Grenno contesta una multa di 300 euro.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Savona. La sanzione di 300 euro, recapitata ieri dai Vigili Urbani, e relativa all’irregolarità di un’affissione relativa all’Half Marathon, ha mandato su tutte le furie Enzo Grenno, presidente dell’Associazione Chicchi di Riso e organizzatore di un evento tra i più attesi a Savona: «Davvero non me l’aspettavo – afferma l’ex presidente del Savona Calcio a Mediagold – perché devo ricordare che questo evento sportivo è da sempre organizzato in collaborazione con il Comune. Come del resto mi fa arrabbiare la multa che si sono visti recapitare gli organizzatori del Giro d’Italia, con i quali da sempre collaboro, che si sono visti recapitare una sonora multa per la collocazione di alcune transenne».

La Half Marathon, che si è svolta a settembre, torna dunque a far discutere: all’indomani della gara, sulla distanza dei 21 chilometri e 97 metri, erano arrivate, da parte di alcuni commercianti, delle lamentele relative alla scarsa partecipazione all’evento: ed in quel caso l’Associazione Chicchi di Riso e l’Amministrazione Comunale di Savona fecero fronte compatto contro le critiche.

Sulla questione del volantino e relativa multa interviene, con la speranza di mettere fino alla controversia, l’assessore allo sport Maurizio Scaramuzza: «Credo che con il buon senso risolveremo la questione. I Vigili Urbani hanno applicato il regolamento e va dato atto di questo. Con Grenno risolveremo la questione e ci metteremo al lavoro per altre iniziative».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci