A proposito di Joker

Qualche domanda, tra il serio ed il faceto

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Una volta, a cavallo tra gli anni ‘50 e ‘70, arrivava puntuale il giallo dell’estate, quello che faceva discutere e dividere gli italiani sotto l’ombrellone, oltre che naturalmente a farli diventare tutti investigatori impeccabili. Quei tempi, con un solo Tg in bianco e nero in onda sul Programma Nazionale e con i giornali della sera (si, esistevano anche quelli) che dedicavano pagine e pagine a casi di cronaca nera, sono lontani nel tempo e forse dobbiamo dare merito (l’unico, per carità) al Joker albenganese se, in maniera diversa, sono tornati attuali.

Si, perché nelle spiagge, nei negozi, e nei mezzi di trasporto si parla ormai di questo personaggio che ha appeso fantocci nei cavalcavia di Albenga e Ceriale lasciado nella buca delle lettere di Radio Onda Ligure un suo scritto, non proprio da laureato in lettere.

Qualche domanda è lecito porsela: si tratta di una grande goliardata o di una cosa da prendere tremendamente sul serio? Uno inizia con una lettera e poi magari, lasciandosi prendere dalla mente (sana? malata?) decide di fare passi più eclatanti e far si che la gente non parli soltanto del caldo o del calcio mercato. E poi: si tratta di una persona sola o di più di una persona perché viene il dubbio, che credo abbia assalito anche gli investigatori, che appendere un fantoccio su un cavalcavia, e se non sbaglio pure a testa in giù, richieda l’intervento di un complice che guardi se intorno tutto è tranquillo.

Perchè poi Onda Ligure e non per esempio una lettera ad una emittente nazionale, o alla redazione di un quotidiano? Significa che a lui non interessa farsi conoscere fuori dai confini locali, vuole proprio concentrarsi su Albenga. O forse perché la radio ha trattato argomenti che lo hanno urtato o messo un brano che non sopportava

Resta anche l’ipotesi che Joker possa essere un individuo simpatizzante di qualche sigla politica di movimento estremo, e allora si potrebbero confrontare, ad esempio, le scritte naziste apparse e poi rimosse dall’amministrazione comunale in mattinata con quelle della lettera inviata in radio, capire se la calligrafia possa essere dello stesso soggetto.

Dato che non mi piace passare per il tenente Colombo, del quale non ho neppure un pizzico della sua intelligenza, lascio a voi, amici di , di improvvisarvi detective.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci