A Don Ciotti la “Fioda” 2019

  • Redazione
  • meno di un minuto (148 parole)
  • Evento
  • fionda
Ferrari Innovations

“Per essere uno straordinario lottatore di speranza e di vita” si legge nella motivazione del premio conferito a Don Ciotti, da sempre un baluardo attivo contro le mafie che, se pur cambiate per forma e strategia, esistono e vanno combattute.

Minacciato di morte, da anni sotto scorta, Don Ciotti impegnato nella difesa delle vittime in nome della giustizia sociale auspicata, è stato accolto da una folta platea che ha gremito il teatro Ambra, consueto set dell’ambitissima “Fionda” consegnata al sacerdote, per i Fieui di caruggi di Albenga, da Antonio Ricci, primo vincitore del riconoscimento assegnato, ogni anni, a chi sa turare buone fiondate.

Un occasione di festa, ma anche di riflessione e ricordo partecipato sopratutto dai giovani, che apprezzano l’operato di Don Luigi Ciotti, fondatore “Libera”: l’associazione nata per riformare le nostre coscienze, in un messaggio di lotta per la speranza e la costruzione di un futuro migliore.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci