365strangers a Savona

365strangers nel Palazzo di Santa Chiara, nel cuore del centro storico di Savona. Si può parlare e conoscere estranei anche a beneficio del proprio "io".

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

365STRANGERS è un progetto di Davide Buscaglia, psicologo e specializzando in psicoterapia della Gestalt, appassionato di fotografia e storytelling Davide ha iniziato il 2015 con un proposito: incontrare, conoscere, fotografare e raccontare uno sconosciuto al giorno, tutti i giorni dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre. Un viaggio personale e sociale che attraversa identità e relazioni: è un po’ come se l’artista raccontasse e conoscesse sé stesso attraverso l’incontro, il racconto e la conoscenza dell’Altro. Da 365STRANGERS nasce la mostra Piacere di conoscermi che ha l’obiettivo di portare gli sconosciuti fuori dalla rete, per strada, in uno spazio reale e accessibile, per raccontare un anno di incontri e per ricordare che si può parlare con estranei, anche nell’era dei social, delle app e della tecnologia. Promotori di questa iniziativa, oltre all’artista stesso, alcuni giovani professionisti che hanno lavorato insieme per realizzare un evento che dia voce al progetto e coinvolga la città di Savona con un incontro con Zibba, un concerto di campane tibetane di Stefano Scanu, un’iniziativa di book e gitft crossing, ossia uno scambio di libri e di regali tra sconosciuti,

365STRANGERS è un progetto fotografico, perché, attraverso la fotocamera, l’artista fotografa sconosciuti che incontra per strada; è un progetto psicologico e sociale perché ha profonde implicazioni d’identità, personali e relazionali, perché la fotografia ci confronta con l’immagine che abbiamo, o crediamo di avere,o | diamo di noi stessi. Davide ha un obiettivo e per raggiungerlo deve chiedere aiuto all’Altro, in un incontro dalle valenze terapeutiche, se è vero che, come insegna la teoria della psicoterapia della Gestalt, alla base del benessere c’è un buon contatto relazionale. Un percorso di crescita personale che coinvolge l’artista intimamente, confrontandolo con le tematiche che lo riguardano da vicino.

Con 365STRANGERS si scopre che lo sconosciuto in realtà è molto più familiare di quanto si possa pensare: basta guardarlo. Osservando i volti nel complesso, lasciandosi trasportare dalle sensazioni verso quelli che ci colpiscono di più e dirigendosi verso di essi si prova in parte l’esperienza vissuta dall'artista durante quest’anno, fatta di scelte ed esclusioni. Un percorso che pone in contatto con se stessi e con l’Altro, durante il quale il visitatore può sperimentare momenti di riflessione, confronto e interrogazione.

Ingresso libero. Per maggiori informazioni www.365strangers.it

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci