2018 Anno del Cibo Italiano: confronto tra Scuola e mondo dell’agricoltura

Coldiretti, Confagricoltura, CIA e Ortofrutticola all'Alberghiero di Alassio per discutere sulle possibili sinergie per sfruttare le opportunità derivanti dalla ricorrenza.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Alassio (SV). Dopo il 2016, Anno Nazionale dei Cammini e il 2017 dedicato ai Borghi, il 2018 sarà l'anno del Cibo italiano. L’impegno dei ministeri dei Beni culturali, dell’Agricoltura e di tutte le Istituzioni locali e regionali si concentrerà sulla promozione del turismo agroalimentare e sulla conoscenza delle produzioni agricole locali.

L’obiettivo dell’Anno del Cibo Italiano nel Mondo sarà quello di valorizzare e mettere a sistema le straordinarie produzioni agricole del “Bel Paese”. Se n’è discusso all’Alberghiero di Alassio in un vertice con i responsabili delle associazioni del mondo dell’agricoltura e della cooperazione: presenti all’incontro Gerolamo Calleri, presidente di Coldiretti, Luca De Michelis, presidente di Confagricoltura, Osvaldo Geddo, direttore di CIA e Lara Ravera presidente della Cooperativa Ortofrutticola di Albenga.

Nell’ambito dell’incontro, l’Istituto della “Città del Muretto” si è candidato a svolgere, forte della straordinaria esperienza di Expo Scuola e di Expo e Territori, un ruolo di supporto ed organizzativo a fianco delle aziende e dei territori del ponente ligure per progetti di valorizzazione delle eccellenze agroalimentari.

«L’obiettivo - come sottolineato durante l’incontro dalla dirigente Simonetta Barile - è quello di utilizzare l’esperienza maturata sul campo con il progetto Spiagge Didattiche per inserire le nostre valenze storico-artistiche e produttive nel circuito mass mediale che sarà generato dalla campagna ministeriale 2018 Anno del Cibo Italiano».

Il convegno ha dato modo al Centro Studi della scuola di presentare le iniziative a favore del territorio svolte nello scorso anno scolastico: dalla valorizzazione dell’olio extravergine di oliva con la “merenda della salute” all’impegno sulla promozione del turismo esperienziale con l’educational “Turismo…In Vigna”, dai menù con i fiori eduli alla campagna #basilicogenovesedop.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci