L’ENPA decisa a ricorrere al TAR per l’ordinanza del Sindaco di Ceriale

Molti padroni di cani si comportano educatamente.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Niente passeggiata mattutina o serale per gli amici a quattro zampe, almeno nella area verde della passeggiata di Ceriale dove un’ordinanza vieta ai cani. Il provvedimento è stato emesso in quanto la zona in discussione è vittima di persone maleducate che non puliscono i bisogni dei loro animali. Il problema, come sottolineano all’ENPA, è che a rimetterci sono le persone di buon senso, soprattutto residenti, che da sempre si comportano in maniera civile. Da qui la decisione di ricorrere al TAR, nonostante questo possa incidere sulle spese dell’ENPA, costretta a sborsare molti soldi per poter curare le diverse zone feline e soprattutto nel soccorso di gatti feriti.

Possibile che, trascorso il mese di agosto, il sindaco di Ceriale possa anche rivedere un provvedimento emesso in un periodo nel quale risiedono molti turisti, alcuni dei quali incuranti di comportarsi secondo i regolamenti cittadini.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci