Visita al depuratore di Borghetto S.S, uno tra i più avanzati d'Italia.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Il numero ma anche l'interesse dei tantissimi presenti hanno sottolineato l'importanza del convegno tecnico sull' ”Ottimizzazione energetica nella depurazione dei reflui”, promosso dalla Servizi Ambientali, società a partecipazione pubblica, che gestisce il depuratore consortile di Borghetto S.S,, uno tra i più avanzati d'Italia.

L'impianto, nato alla fine degli anni novanta, in un'ex cava della periferia urbana, ha, infatti, raccolto consensi assolutamente positivi, diventando un riferimento all'avanguardia per l'innovaziomne tecnologica.

Tra gli interventi più significativi della mattinata di approfondimenti, quello di Moreno Di Pofi, di General Electric sul tema di “Un impianto di depurazione energeticamente autosostenibile”, preceduto dall'introduzione di: Mario Baucia e Pierpaolo Paganelli, Presidente e direttore della Servizi Ambientali,

Successo anche per gli altri relatori: Renato Vismara del politecnico di Milano (sul tema “Depurare di più con meno energia”); Francesco Mazzitelli di Sct (sul tema della “Ottimizzazione dei sollevamenti mediante automazione e telecontrollo”), Riccardo Isola (sulla “Progettazione dei sollevamenti fognari. Soluzioni tecniche ed applicazioni particolari”); Marco Leoncavallo di Xylem (sul “Miglioramento delle prestazioni del sistema di areazione”); Pietro Negro (sulla “Regolazione evoluta dell’aerazione. Sensori e Controlli”); Donato Massignani di “Nuove Energie” (su “Poster: la filtrazione Side-Stream. L’impegno di Servizi Ambientali nella sperimentazione”).

Particolare plauso ha ottenuto la “Blu Academy”, nata con lo scopo di fondere lo sviluppo scientifico e l'ambiente, attraverso progetti, laboratori ed eventi a tuttotondo, in un parco tematico sperimentale, teso a recuperare il territorio su cui il depuratore, utile e necessario, insiste, presentata ufficlialmente per il suo “debutto in società”.

Il seminario di studi e aggiornamento, per gli ingegneri e i tecnici iscritti, si è quindi concluso con una visita pomeridiana agli impianti, per approfondire oltre la sostenibilità dei consumi a livello energetico, l'eccelenza dell'opera realizzata a membrane ad ultra-filtrazione, completamente automatica e tele-controllata, sempre proiettata alla ricerca nell'innovazione tecnologica e scientifica, in piena armonia con l'ambiente circostante.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci