Una notte operativa con i volontari A.I.B. di Andora

Tanti i volontari che mettono ogni giorno a rischio la propria incolumità per la salvaguardia dei cittadini. Abbiamo vissuto una notte operativa insieme ai volontari A.I.B. di Andora.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Andora. Arriva una telefonata, si verifica l'affidabilità della notizia, e Fabio Curto responsabile A.I.B. di Andora organizza una squadra che immediatamente parte a presidiare la zona in pericolo.

Questo è ciò che accade tutte le volte che al centro A.I.B. di Andora arriva una telefonata da un privato cittadino che li avverte di un incendio o altro evento di pericolo. Questo è ciò che è accaduto anche ieri sera 17 gennaio alle ore 19:00, quando una telefonata ha informato della presenza di un focolare che dalla vecchia ferrovia in zona Capo Mimosa ha raggiunto la via Aurelia.

Immediatamente allertate le squadre, sono tutti giunti sul posto per presidiare la zona. Pattuglie di Carabinieri e Polizia stradale che bloccavano il tratto di strada sul confine tra Andora e Cervo, mezzi dei Vigili del Fuoco che si apprestavano ad intervenire per spegnere l'incendio, supportati dai tantissimi volontari A.I.B. che da Calice Ligure, Cisano sul Neva, Albenga, Alassio, Diano Marina e Andora hanno prestato servizio nel tentativo di contenere il rogo che, rinforzato dalle potenti raffiche di vento e dalla circostante vegetazione secca, ha impegnato tutti quanti in un'intensa attività di prevenzione, resa maggiormente complicata dalla zona impervia.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci