Visita del ministro dell’Agricoltura nell’albenganese, CIA Savona: «Urgente l’attuazione degli esoneri contributivi»

Il presidente provinciale Mirco Mastroianni: «Servono certezze per le imprese».

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Albenga. CIA Savona parteciperà all'incontro con il ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova che sarà domani, nell’albenganese. Sarà l’occasione per far conoscere le specificità e le peculiarità delle diverse filiere agricole e le sue problematiche a seguito della crisi per l’emergenza Covid.

In particolare CIA chiederà garanzie sulla promulgazione del decreto che renderà fruibile l'esonero contributivo straordinario previsto dall'art 222 della legge 77/2020 (originariamente Fondo per le filiere agricole in emergenza).

Il periodo di esonero per i datori di lavori floricoli, viticoli, agrituristici, allevatori e altri settori minori dovrebbe riguardare il periodo dal 1 gennaio 2020 al 30 giugno 2020.

CIA aveva chiesto anche l'estensione dell'esonero ai coltivatori diretti autonomi. «Si avvicina la prima scadenza di pagamento del periodo in questione, il 16 settembre. Sarebbe importante l’uscita del decreto e le indicazioni alle imprese agricole prima della scadenza – afferma il presidente provinciale CIA Mirco Mastroianni -. Questo per consentire alle imprese di fare le domande di esonero tramite le associazioni di categoria senza sostenere quest’ onere e poi chiedere dopo lo sgravio».

«L'art.222 ha introdotto l'agevolazione più importante tra quelle del conseguenti ai danni del Covid-19, ma siamo in ritardo. Chiederemo al ministro tempi rapidi di attuazione» conclude il presidente CIA Savona Mirco Mastroianni.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci