Savona: un serpente in città

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Quasi certamente stava inseguendo un topo e un innocuo ma grosso colubro di Esculapio è finito in un garage di via Buscaglia a Savona.

Gli operatori dell’officina, sensibili alle sorti degli animali, non si sono impauriti e lo hanno catturato e messo in sicurezza in un capiente sacco, attendendo l’arrivo dei volontari della Protezione Animali, che lo hanno poi liberato nel vicino torrente Letimbro, da dove probabilmente era venuto.

Altrimenti conosciuto come saettone, è diffuso in tutta Italia, non è velenoso, si nutre di altri rettili, uova, nidiacei e piccoli mammiferi come i topi e può raggiungere la lunghezza di due metri; è il serpente che viene rappresentato intrecciato al bastone di Esculapio, dio della medicina.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci