Savona: beccaccia soccorsa a Legino dai volontari ENPA dopo uno scontro con una vetrata

Ferrari Innovations

Una giovane beccaccia è stata soccorsa dai volontari della Protezione Animali nel quartiere savonese di Legino, dopo che si era scontrata con la vetrata di un edificio, forse a causa di un improvviso colpo di vento; sembrava morta ma era solo tramortita e si è più tardi ripresa ed è ora in osservazione e cura.

La beccaccia è un animale affascinante con abitudini crepuscolari e caratteristiche molto particolari, dal lungo becco con cui scava nel terreno alla ricerca di larve, insetti e vermi, agli occhi sporgenti che gli permettono un campo visivo di quasi 360°, alle sensibilissime orecchie poste sotto gli occhi a differenza di tutti gli altri uccelli.

È particolarmente perseguitata dai cacciatori, che la considerano una preda molto ambita; la sua caccia è aperta, con insignificanti limitazioni, dal 1° ottobre al 20 gennaio, senza alcun riguardo da parte delle Regioni per la stagione degli amori della fauna selvatica, sempre più in anticipo per i cambiamenti climatici in corso.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci