Pietra Ligure e il successo della XVI edizione di Dolcissima Pietra

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Il Comune di Pietra Ligure e l’organizzazione OroArgento hanno dato prova che se si organizzano gli eventi con scrupolo e con un protocollo di buone pratiche, relative al Covid-19, si possono fare eventi anche in questo periodo storico così delicato.

L’edizione 2020 di Dolcissima e Bellissima, special edition, si è conclusa con successo grazie a tutte le persone e le azioni messe in campo.

«Alla fine di un percorso i ringraziamenti sono doverosi, soprattutto in un periodo di difficoltà e di sfide come nel post lockdown. In queste giornate abbiamo voluto, organizzatori ed Amministrazione, dare il segnale che tutto si può fare se si seguono le regole e si lavora tutti verso lo stesso obiettivo: igienizzanti, mascherine, distanziamenti nelle Aree eventi, sanificazione dopo ogni Incontro delle aree interessate, cartellonistica e personale addetto. Ma tutto questo non sarebbe potuto accadere se l’Amministrazione di Pietra Ligure, soprattutto nelle figure del sindaco Luigi De Vincenzi e dell’Assessore al Turismo Daniele Rembado, non avessero creduto in questa Special Edition, dove il contenitore Bellissima è diventato parte importante dell’evento e il Salotto delle Eccellenze di Piazza San Nicolò un’anticipazione di ciò che sarà il futuro. Grazie ai Draghi di LuogoSicuro che ci hanno aiutato a controllare tutto l’evento affinché le normative Covid19 venissero seguite, grazie alle attività commerciali ed in particolare all’Associazione Facciamo Centro per aver ospitato la bellissima Mostra Foodle di Massimo Fenati che ha reso le vetrine di Pietra Ligure una Mostra a cielo aperto di grandissimo livello. Grazie a Pietra Soccorso per la loro presenza e a tutti i dipendenti comunali di Pietra, Polizia Municipale compresa, che, nelle diverse fasi, hanno contribuito al successo dell’evento. Arrivederci al prossimo anno! Grazie a tutti!», dicono Cristina Bolla e Luciano Costa organizzatori dell’evento.

Le vetrine a tema allestite con le opere di Massimo Fenati sono state apprezzate dal pubblico e dalla Presidente della Giuria, Simonetta Porro Presidente dell’Associazione #unamanonelcerchio, associazione nata dopo il lockdown per aiutare le imprese in questo periodo di grave difficoltà economica e sociale.

Vincitrice del concorso è stata Daniela Frumento, con il suo negozio di oggettistica nel pieno centro di Pietra Ligure: Il Giardino di Dafne, in Via G. Garibaldi 9, al secondo posto Acquamarina in Via G. Matteotti 15 ed al terzo posto Morena Pinsa, Pizza e Focaccia di Via Chiazzari 33.

Una premio con menzione speciale è stato dato al Bar Sati 1953 di Via Matteotti 91.

Un ringraziamento va anche a Regione Liguria per l’animazione attraverso lo stand ASSAGGIA LA LIGURIA. Durante la manifestazione sono state presentate le eccellenze dei Consorzi di Tutela.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci