Capo Mele più sicuro con i lavori decisi dall'Anas

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Laigueglia. Con una spesa preventivata di 1,3 milioni di euro sono iniziati i lavori di completamento della messa in sicurezza della statale Aurelia a Capo Mele, nel territorio comunale di Laigueglia.

Il Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche, infatti, ha adottato il decreto di raggiunta intesa Stato – Regione per l’apertura del cantiere. Si tratta di un intervento urgente per la garanzia dei collegamenti nel ponente della provincia. Intervento che tuttavia si è fatto attendere a lungo (la prima conferenza dei servizi è del settembre 2017).

I lavori, di competenza dell’Anas, riguardano sia il lato monte sia il lato mare della litoranea. Il Servizio Idrogeologico ha chiesto ai progettisti una relazione geotecnica “esauriente” circa la verifica di stabilità del versante collinare e un aggiornamento degli elaborati che tenga conto della zonizzazione sismica dell’area di intervento. In passato, proprio su Capo Mele, si erano verificati pericolosi smottamenti di pietre e detriti dovuti ai nubifragi autunnali e invernali e una parte del versante che si affaccia sull’Aurelia era stato messo in sicurezza con le reti metalliche. Si lavora anche a Capo Santa Croce, tra Alassio e Albenga. Anche in questo sono in corso opere di messa in sicurezza della collina che si affaccia sull’Aurelia e sul porticciolo Luca Ferrari. Proprio per evitare la caduta di massi vengono sistemate delle rete metalliche. A circa mezzo chilometro cantiere aperto anche a Torre Delfi dopo lo smottamento di detriti che si era verificato una decina di giorni fa. Sia nel primo che nel secondo caso si viaggia a senso unico alternato dopo che i tecnici hanno sistemato un impianto semaforico.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci